Web agency brescia, Realizzazione siti web e App mobile - Ideattiva

Il blog di Ideattiva

Video blog: hai le carte in regola?

Video blog: hai le carte in regola?

Il futuro non molto prossimo della comunicazione? Il video.

Lo sa bene uno dei pionieri moderni di questo tipo di approccio, Marco Montemagno, celebre visionario e anticipatore digitale con una community di followers che solo su Facebook conta attualmente oltre 315.000 persone.

Montemagno è forse uno degli esempi più eclatanti di personalità emerse con i video: ma sono in tantissimi, in ogni ambito, quelli che cercano di farsi strada mostrando… la faccia.

 

Video blog: coraggio e competenze 

Decidere di aprire un video blog è un passo importante. Ci vuole molto coraggio: coraggio nell’esporsi visivamente, coraggio nell’intraprendere un cammino che richiede molto impegno. E ovviamente servono competenze: non ci si può improvvisare, bisogna conoscere a fondo un argomento specifico… altrimenti di cosa si parla? O meglio, cosa si comunica?

Se sei convinto di volerti impegnare a fondo, ecco alcuni consigli per sfruttare al meglio il video blog.

 

Video blog: avere le idee chiare 

Un utente cosa si aspetta da un comunicatore che comunica tramite video? Si aspetta idee chiare e forti. L’utente potrà essere d’accordo, non essere d’accordo, essere qualche volta d’accordo e qualche volta no: ma come in ogni progetto, dietro ci deve essere un’idea solida e da portare avanti con tenacia. Fingere o adeguarsi non aiuta: la personalità non emerge e prima o poi il video blogger sarà smascherato o perderà di credibilità.

Se vuoi diventare un video blogger, assicurati di avere qualcosa da dire e di avere opinioni tue, personali, che escono dalla tua testa.

 

Video blog: essere innovativi

Perché la gente dovrebbe guardarti e ascoltarti? Perché parli di come si crea un sito con Wordpress? Mmm… La gente ti ascolta e ti segue se proponi argomenti innovativi, se sai proporre sfaccettature diverse ai main topics, se la stimoli a uno sguardo completamente differente rispetto al resto dei media

Hai queste caratteristiche? Il video blog è per te.

 

Video blog: circoscriversi

Non puoi essere un tuttologo: devi specializzarti in qualche modo. Non puoi parlare un giorno di politica e il giorno dopo di come guidare un pedalò al mare. Devi avere un filo conduttore nella tua comunicazione, altrimenti chi pensi che ti debba seguire? Il mondo intero? No: devi puntare alle nicchie di mercato. Alla tua nicchia.

 

Video blog: darsi tempi e deadline

Guarda Montemagno: in un anno ha pubblicato 300 video. Quasi uno al giorno. Pazzia? Nient’altro da fare? Chiamala come vuoi: noi preferiamo vederla come un credere fino in fondo nel progetto di cui ci si fa promotori.

Pubblicare un video oggi e poi far passare un altro mese, poi pubblicare tre video in una settimana, poi sparire per altre 2 settimane: no, lascia stare. Per diventare leader devi saperti dare delle scadenze, tenerti su tempi di pubblicazione standard. Troppi blog (o video blog) nascono e poi muoiono. Vuoi essere tra questi?

 

Video blog: far tesoro delle critiche

I detrattori, i cosiddetti “heaters”, ci saranno sempre. Spunteranno come funghi. Ma tu non lasciarti scoraggiare, anzi: non pensare di tenere la verità in tasca. Un commento inaspettato può farti ricredere: fa parte del gioco. Non prenderti troppo sul serio (questo lo dice anche Montemagno), non arroccarti sulle tue posizioni: sii semplice, usa bene le tue idee e ascolta chi non è d’accordo con te.



24 febbraio 2017