Web agency brescia, Realizzazione siti web e App mobile - Ideattiva

Il blog di Ideattiva

Sito Responsive o App Mobile?

Sito Responsive o App Mobile?

Ogni tanto capita ancora di sentirsi chiedere: “Per il nostro business, meglio un sito responsive o un’app per smartphone?”: a questa domanda non può che seguire un’unica risposta, ovvero che a prescindere dal fatto che si sviluppi o no un’app, il sito internet deve essere responsive. Non ci sono alternative.

Era il 21 aprile 2015 quando Google dichiarava ufficialmente sul suo blog un aggiustamento nei fattori di ranking (a questo link l’annuncio di febbraio), annunciando in modo definitivo che da lì in avanti nei risultati di ricerca sarebbero stati favoriti i siti internet mobile-friendly a scapito dei siti web non compatibili con dispositivi mobile.

Quindi quando si programma un sito web lo si deve sin da subito pensare in ottica responsive, affinché sia perfettamente visibile e navigabile con tutti i dispositivi (pc, tablet, smartphone) e con qualsiasi risoluzione. Allora la domanda “sito responsive o app mobile” deve essere cambiata in: “Il mio sito è responsive: come faccio a valutare se ho bisogno anche di un’app mobile?”

APP MOBILE: QUANDO PUÒ ESSERE UTILE PER IL PROPRIO BUSINESS?

Un’app mobile per la propria attività o come ulteriore servizio da offrire ai consumatori in molti casi diventa essenziale e può davvero accrescere le potenzialità del business: molto dipende dal target di riferimento e dagli obiettivi che ci si prefigge.

Facciamo un paio di esempi concreti: se il nostro sito è un portale informativo per casalinghe e tratta dei rischi e pericoli del lavorare in casa, del come tutelarsi in casi di infortunio e dei diritti di cui si può usufruire, un’app non è strettamente necessaria. Se invece il nostro è un sito e-commerce che vende frutta e verdura portandola a domicilio, allora l’app può funzionare addirittura meglio del sito stesso.

Vediamo quali vantaggi può dare lo sviluppo di un’app per smartphone:

  • Maggiore interattività: un’app mobile può essere pensata o come una versione “light” del sito internet, oppure con una struttura ex novo e con percorsi differenti. Ragionando sempre sul fatto che l’app ci consente una maggiore e più immediata interattività con l’utente, bisogna sfruttarne al massimo le caratteristiche per far sì che il consumatore ottenga con il minor numero possibile di click ciò che ci si è prefissati;
  • Maggiore immediatezza: l’app è spesso molto più immediata del sito. Si pensi ad esempio ad alcuni servizi di Conti Correnti Online: la maggior parte degli utenti preferisce accedere al proprio profilo tramite smartphone, trovando le app molto più immediate;
  • Maggiore reperibilità: sempre più applicazioni offrono un funzionamento anche in assenza di rete, garantendo alcune funzionalità di base anche se non si è collegati a internet; ciò rappresenta un grande vantaggio rispetto al sito internet responsive. Inoltre le app sono estremamente di facile accesso rispetto al browser: ovunque ci si trovi, basta accendere lo smartphone e premere sull’icona relativa;
  • Maggiore velocità: le app mobile generalmente offrono contenuti in modo molto più rapido rispetto a un sito internet, per quanto esso possa essere snello. Questo accade perché le interfacce della app tendono a essere realizzate secondo una struttura estremamente “smart”;
  • Possibilità di avere notifiche push: le app tengono aggiornati gli utenti su temi di loro interesse tramite notifiche push che appaiono sugli schermi dello smartphone. Le notifiche push sono facilmente disattivabili.
13 giugno 2016