Web agency brescia, Realizzazione siti web e App mobile - Ideattiva

Il blog di Ideattiva

Copywriting: come scrivere per il web

Copywriting: come scrivere per il web

Il copywriting è un’attività delicata, non da tutti: padronanza della lingua, creatività e capacità di rispondere agli obiettivi che ha in testa il cliente fanno della scrittura di testi un tipo di lavoro quasi d’elite.

Se in generale lo scrivere non è un punto di forza particolarmente diffuso, lo scrivere per il web lo è ancora meno: saper scrivere bene non significa necessariamente sapere scrivere testi per un sito internet, perché l’online richiede caratteristiche di stesura di testi molto specifiche, comprensive di conoscenza SEO e di basi tecniche.

Vediamo quali sono le principali attitudini che un copywriter deve avere per poter scrivere per il web.

 

SCRIVERE PER IL WEB: CONCRETEZZA

I contenuti per il web devono essere concreti e mirati. L’utente che naviga ha sempre poco tempo e vuole avere tutte le informazioni che desidera nel giro di pochissimi secondi. Oltre a questo, il web è pieno di testi eccessivamente enfatizzati, soprattutto quando si tratta di siti aziendali: “offriamo la più alta qualità”, “rispondiamo a tutte le esigenze del cliente”, “ci impegniamo per aggiornare costantemente le nostre tecnologie” sono solo alcuni dei classici esempi.

Che ciò sia vero nessuno lo nega: in un surplus di informazioni però l’utente vuole arrivare al dunque, vuole numeri e concretezza, ha bisogno di trovare un messaggio che lo colpisca e che trasmetta distinzione rispetto ad altre realtà. Scrivere per il web anche sotto questo punto di vista non è facile, siamo tutti d’accordo: per questo il copywriter ha bisogno della massima collaborazione del cliente, l’unico che conosce a fondo la sua realtà aziendale e dunque in grado di fornire gli elementi distintivi e i plus.

 

SCRIVERE PER IL WEB: ESSENZIALITÀ

Strettamente connessa con il punto precedente, con “essenzialità” ci riferiamo al fatto che i testi per un sito internet devono essere il più possibile snelli e lineari, evitando lunghi giri di parole, frasi complesse, subordinate, eccessivo uso di avverbi e di congiunzioni composte.

Vi accorgerete voi stessi: un testo formato solo da parole essenziali e con forme semplici è molto più scorrevole da leggere che non un testo pieno di “dal momento che”, “poiché crediamo fortemente in…”, “il nostro obiettivo è quello di…”. Non vogliamo scoraggiarvi e vietare l’uso di queste forme, che invece in alcuni casi ci possono stare: consigliamo però di ponderarle bene.

 

SCRIVERE PER IL WEB: ORIGINALITÀ

Se siete dei web copywriter, o meglio dei SEO copywriter, forse già lo sapete: contenuti copiati, in tutto o in parte, non sono graditi dai motori di ricerca e rischiano di penalizzare fortemente il sito. Ma i contenuti copiati non sono graditi nemmeno dagli utenti. Immaginate di essere alla ricerca di un’informazione su un argomento molto specifico e di consultare a questo scopo alcuni portali di riferimento, trovando lo stesso identico testo: che figuraccia! E che scarsa professionalità!

 

SCRIVERE PER IL WEB: CORRETTEZZA LINGUISTICA 

Sembra scontato… ma non lo è! Prendetevi mezzo pomeriggio per navigare qua e là su siti aziendali (anche di realtà grosse), portali specializzati e blog vari: resterete sorpresi dall’elevato numero di errori e strafalcioni grammaticali, ortografici, sintattici e dalla scarsa coerenza linguistica. Non solo tutto ciò rende il sito meno autorevole agli occhi del motore di ricerca, ma fa inorridire l’utente un minimo attento a questi aspetti.

 

SCRIVERE PER IL WEB: L’ESTETICA CONTA

Un blocco di testo tutto uguale non facilita l’utente nella lettura, anzi gli complica il processo e spesso lo porta ad abbandonare la pagina. Scrivere per il web significa anche saper dare la giusta formattazione al contenuto, come? Qualche esempio:

  • Mettere in risalto i punti salienti con l’uso del grassetto;
  • Usare elenchi puntati e numerati laddove necessario;
  • Avvalersi di tutta la gerarchia di titoli e intestazioni (dall’H1 all’H6);
  • Inserire link a fonti autorevoli sia esterne che interne;
  • Lasciare una riga di stacco tra i paragrafi.


Queste sono solo alcune delle regole base utili per agevolare la lettura: se lo si desidera si possono anche inserire contenuti multimediali (foto, video, infografiche etc) che spezzino il testo dando valore aggiunto.

Lasciate che ognuno faccia il suo mestiere: se avete bisogno della stesura di testi fate riferimento a figure professionali specializzate nell’ambito, come appunto quella del copywriter.

21 luglio 2016