Web agency brescia, Realizzazione siti web e App mobile - Ideattiva

Il blog di Ideattiva

Contenuti testuali per una vincente strategia di Content Marketing per siti e-commerce #2

Contenuti testuali per una vincente strategia di Content Marketing per siti e-commerce #2

Continua la nostra dissertazione in merito alle tipologie di contenuti testuali più efficaci per una vincente strategia di content marketing per siti e-commerce. Dopo aver analizzato blog, news, e-mail, e-book, guide, tutorial e case study è giunto ora il momento di trattare i due punti fermi di ogni sito e-commerce, le descrizioni e le reviews e feedback dei prodotti, aggiungendo un argomento correlato: i suggerimenti d’acquisto.

 

CONTENT MARKETING PER SITI E-COMMERCE: DESCRIZIONI DEI PRODOTTI

Questo forse è l’elemento “caposaldo” di ogni sito e-commerce, sia nel caso di una strategia accurata che non: le descrizioni dei prodotti e servizi offerti sono imprescindibili, anche se l’evoluzione e la costante ricerca di novità porta sempre a ripensarle e a strutturarle nel migliore dei modi.

Ci sono infatti diverse accortezze e varianti di cui tenere conto anche nel caso di apparentemente “semplici” descrizioni di prodotti: oramai il testo fine a sé stesso ha poco senso di esistere, per cui è importante focalizzarsi sul miglior modo per implementarlo, in una visione strategica più ampia.

 

Utilità, unicità e veridicità delle informazioni

È fondamentale che le informazioni inserite nelle descrizioni corrispondano in toto al prodotto in vendita: altrimenti, oltre a perdere il cliente, si può incorrere in penali per pubblicità ingannevole. Qualora ci siano possibili varianti non dipendenti dal rivenditore ma dal produttore, bisogna riportarle in modo chiaro.

È altresì basilare che i contenuti siano originali e unici: le copiature da altri siti o da altre pagine dello stesso sito web sono sconsigliatissime in quanto i motori di ricerca possono penalizzare le pagine con contenuti duplicati, facendole scendere di posizione nei risultati della SERP o addirittura “bannandole”.

 

Ottimizzazione SEO

Anche i contenuti descrittivi di un prodotto o di un servizio di un sito e-commerce vanno pensati in ottica SEO: struttura, formattazione, titoli, tag H1, H2, H3 etc hanno sempre un ruolo rilevante. A ciò si aggiunge il lavoro sulle keywords: senza mai eccedere e cadere nel pedante, se si desidere posizionarsi e arrivare prima della concorrenza è necessario effettuare preventive analisi di mercato per capire su quali parole chiave concentrarsi e i loro trends di ricerca.

A ciò si aggiunge l’importanza di URL ottimizzate e parlanti: soprattutto nel caso di siti molto grossi come e-commerce, l’errore che commettono in tanti è quello di affidarsi a CMS o a sistemi che generano URL parametrizzate, con ID e altre variabili tecniche visibili. Niente di più sbagliato: oltre a essere URL non di facile memorizzazione e condivisione, situazioni di questo tipo non vengono ben viste dai motori di ricerca, interessati invece a favorire siti internet con URL ben composte. Inoltre, le URL sono un validissimo strumento ai fini SEO anche dal punto di vista dell’inserimento delle focus keywords… perché lasciarsi scappare questa importante opportunità?

 

Dettagli e tabelle riassuntive

Al potenziale acquirente devono essere date tutte le informazioni di cui necessita, possibilmente strutturate in modo da fornire dapprima una panoramica generale, e a seguire un approfondimento dettagliato. Ottimo l’uso di tabelle e schemi riassuntivi.

 

Aggiornamento

Le descrizioni informative dei prodotti devono essere sempre aggiornate: non è possibile concedersi sviste o ritardi nell’aggiornamento, in quanto ne va della veridicità dell’informazione da voi diramata.

 

Ausilio di altri strumenti quali immagini, video e infografiche

Ed ecco che in soccorso e in rafforzamento ai testi possono subentrare immagini, video e infografiche: l’utente gradisce foto del prodotto da diverse angolazioni e video dimostrativi, ma anche le infografiche possono dare alla vostra descrizione un notevole valore aggiunto e favorire la condivisione della pagina del prodotto.

 

CONTENT MARKETING PER SITI E-COMMERCE: REVIEWS E FEEDBACK DEI PRODOTTI


L’utente, nella sua fase di scelta del prodotto, si affida molto alle reviews, ai feedback e ai consigli di altri utenti che sono passati da lì o che hanno provato il tal prodotto prima di lui: per questo motivo, anche in ottica di trasparenze, ciascun sito e-commerce deve prendersi cura di implementare nella propria struttura la sezione relativa alle recensioni, ai consigli e ai feedback dei consumatori.

 

CONTENT MARKETING PER SITI E-COMMERCE: SUGGERIMENTI PER GLI ACQUISTI


Chi è abituato, anche sporadicamente, a effettuare acquisti online non potrà non aver notato la presenza di una parte che recita: “Potrebbero interessarti anche…”, oppure: “Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…”. Questa strategia di marketing di suggerimenti d’acquisto è pensata per poter dare la possibilità all’utente, in base ai propri gusti e ai propri interessi, di aggiungere la merce proposta nel carrello con un semplice click.

A volte l’utente trova proposte di prodotti e accessori cui mai avrebbe pensato, altre volte già aveva in mente di comperare anche quel prodotto e il suggerimento non fa altro che stimolarlo verso l’acquisto finale… in entrambi i casi, anche questo strumento è utilissimo per accrescere le vendite pur nel rispetto dell’utente e delle sue propensioni.

 

ANALISI DELLA STRATEGIA DI CONTENT MARKETING: COSA CI INSEGNA?


Questi articoli dedicati allo sviluppo di un’attenta ed efficace strategia di content marketing ci insegnano che se si desidera proporsi sul mercato e incrementare le vendite non è sufficiente “improvvisarsi”, ma bisogna prima di tutto definire un disegno percorribile.

Le varie fasi che si decide di attuare non sempre porteranno a risultati immediati: anzi, soprattutto per quanto riguarda il posizionamento SEO e la fidelizzazione dell’utente il tempo richiesto sarà molto. Ciò però non deve scoraggiare: una mirata azione strategica pensata insieme a dei professionisti della comunicazione non può che generare vantaggio, per i vostri consumatori e per il vostro business.

Avete delle idee o delle proposte? Contattateci!

14 aprile 2016