Web agency brescia, Realizzazione siti web e App mobile - Ideattiva

Il blog di Ideattiva

Contenuti testuali per una vincente strategia di Content Marketing per siti e-commerce #1

Contenuti testuali per una vincente strategia di Content Marketing per siti e-commerce #1

Abbiamo già accennato in questo articolo all’importanza di perseguire una strategia di content marketing per siti e-commerce in modo mirato e continuativo, con riferimento al target e agli obiettivi aziendali.

Dopo aver dato una breve panoramica su ciò che si intende per content marketing per siti e-commerce, siamo entrati nel merito delle finalità che una strategia di questo tipo può dare in ottica di visibilità, posizionamento, fidelizzazione e ovviamente di crescita di business.

Abbiamo inoltre visto come gli strumenti di content marketing dal punto di vista di contenuti testuali non siano solo blog e informazioni descrittive dei prodotti o servizi in vendita, ma siano invece assai più numerosi e di diversa tipologia: blog, news, e-mail, e-book, guide, tutorial, case study, descrizioni,  reviews e feedback di prodotti.

Il content marketing è - come tutto l’ambito web - in continuo fermento, e prevede con sempre maggiore frequenza il ricorso a contenuti multimediali e contenuti mixati: ad esempio, newsletter e infografiche lavorano tanto sulle immagini, ma c’è bisogno di uno studio profondo lato testuale che solo figure professionali preparate e avvezze al settore del marketing sanno impostare al meglio.

Analizziamo uno ad uno gli strumenti testuali a vantaggio del content marketing per siti e-commerce.

 

CONTENT MARKETING PER SITI E-COMMERCE: BLOG


Il blog ha un’enorme importanza per siti aziendali e siti e-commerce, e i suoi principali scopi per quanto riguarda la strategia di content marketing per siti e-commerce sono:

  • Costruire un’audience rilevante;
  •  Ottenere link naturali;
  • Educare i consumatori ai fini dell’acquisto.

È sufficiente analizzare i dati di analytics del proprio sito e-commerce per vedere come sia alta la percentuale di utenti che, nel percorso di visita, non concludono l’acquisto: questo perché la gente non è sempre disposta a comprare in modo immediato, anzi, ha bisogno di essere educata e spesso va solo alla ricerca di informazioni.

Ed è proprio qui che si tocca uno dei primi e fondamentali punti relativi all’importanza del blog: il blog è un fantastico strumento per portare le persone sul proprio sito e-commerce, e per farlo deve essere pensato in ottica di “engagement”.

La cosa importante a questo fine è che il blog non venga trattato come un tool promozionale: per la strategia di content marketing è essenziale che il blog venga utilizzato per diramare informazioni interessanti ed effettivamente utili per l’utente in merito alla scelta di prodotti e servizi.

Il blog può ospitare anche reviews e comparazioni di prodotti: il focus sulla qualità tanto cara ai Search Engines vuole che queste reviews siano attendibili e scritte solo in seguito ad accurate fasi di test. Le reviews e le comparazioni sono utili in qualsiasi ambito industriale e commerciale: gli utenti vanno spesso alla ricerca di analisi e pro e contro dei vari modelli di una determinata gamma. Informazioni di questo tipo pubblicate su un blog di un sito e-commerce si posizionano velocemente e sono utili per generare traffico, ma anche in previsione del passaggio successivo: un utente che trova la review soddisfacente e credibile può sentirsi stimolato all’acquisto. Con articoli di questo genere non si sta vendendo, ma si sta portando visitatori sul proprio sito e-commerce.

Tutto ciò inoltre permette di generare link builiding naturale: se i contenuti sono riconosciuti come utili e come delle valide guide, gli utenti sono stimolati nel condividerli. E, è noto, la link building è molto importante lato SEO: i link in entrata hanno una rilevanza notevole in merito all’autorevolezza di un sito web agli occhi dei motori di ricerca.

 

CONTENT MARKETING PER SITI E-COMMERCE: NEWS


Di diverso obiettivo rispetto al blog, una sezione news di un sito e-commerce rientra nella strategia di content marketing nella misura in cui viene utilizzata per la pubblicazione di nuovi arrivi in catalogo, promozioni, offerte, news legate alla realtà aziendale (ad esempio apertura di un nuovo magazzino, cambio di indirizzo, novità nei metodi di pagamento e spedizione etc).

Le news quindi hanno un imprinting più legato alla realtà aziendale e all’offerta di prodotti e servizi: se il blog permette di spaziare a livello di argomentazioni e di forme espositive, l’area news è maggiormente connessa all’offerta dell’azienda: insomma, più pensata per l’aggiornamento che non per ospitare contenuti di utilità a lungo termine.

 

CONTENT MARKETING PER SITI E-COMMERCE: E-MAIL


Anche l’e-mail è uno strumento molto importante per un sito e-commerce, e può essere usata in diversi modi e sotto diverse forme:

  • L’utente acconsente a ricevere un’email contenente uno sconto: nel corso della sua navigazione sul sito e-commerce, o su siti partner, il visitatore può avere la possibilità di inserire il proprio contatto e-mail tramite cui ricevere ad esempio un buono sconto del 10% per un determinato prodotto o una gamma di prodotti;
  • L’utente fornisce il proprio indirizzo e-mail per essere aggiornato su novità e trends di mercato: non necessariamente l’azienda è d’accordo nell’elargire un 10% di sconto, per questo motivo un’altra strategia adottata è quella dell’invito all’utente a iscriversi alla newsletter per restare aggiornato in merito alle novità di prodotti, servizi o più in generale mode e trends di mercato. Si faccia l’esempio di un e-commerce di abbigliamento: nell’entrare in ciascuna categoria (accessori, casual, fashion etc) il visitatore trova un form in cui inserire il proprio indirizzo e-mail per iniziare a ricevere update su nuovi prodotti di suo interesse.  


CONTENT MARKETING PER SITI E-COMMERCE: E-BOOK


Gli e-book sono un altro strumento molto valido da usare per accrescere e dare valore alla strategia di content marketing per il proprio sito e-commerce. Ma cosa significa avvalersi di e-book ai fini di una content marketing strategy?

Gli e-book per una strategia di content marketing per siti e-commerce sono da intendersi in due differenti tipologie:

  • E-book pubblicati su siti terzi: si fa qui riferimento a e-book sul genere di guide / tutorial / informativi / tecnici (ad esempio, di comparazione tra diversi prodotti) da pubblicare su siti partner e su siti a tema, ovviamente con il riferimento alla propria azienda e al proprio sito e-commerce. L’obiettivo è che utenti che visitano questi siti siano attratti dall’e-book da voi creato e proceda con il download, per questo è consigliato proporre e-book o gratuiti o dal costo di poche decine di euro: la mole di lavoro che c’è dietro la creazione di un e-book è sicuramente molto alta, ma a fini commerciali questo strumento è in grado di dare alla vostra realtà un ritorno imponente;
  • E-book pubblicato sul proprio e-commerce: anche in questo caso si può pensare a guide e tutorial sotto forme di e-book, ma da proporre direttamente ai visitatori che navigano sul vostro sito e-commerce proponendo file da scaricare gratuitamente per fornire all’utente preziosi consigli e imperdibili “how to”.

 

CONTENT MARKETING PER SITI E-COMMERCE: GUIDE E TUTORIAL


Anche se formalmente differenti, possiamo trattare “guide” e “tutorial” come due strumenti molto affini nell’ottica di una content strategy per siti e-commerce.

Gli utenti navigano nel web per reperire informazioni utili: la permanenza sulla pagina è drasticamente bassa se chi vi è arrivato non trova ciò che cerca. Per questo motivo, il preparare guide e tutorial in merito a prodotti e servizi può davvero fare la differenza e attrarre e fidelizzare i consumatori, oltre che favorire l’indicizzazione e il posizionamento del sito.

Ma cosa intendiamo per guide e tutorial? Ecco qualche esempio:

  • Sito e-commerce che vende apparecchiature tecnologiche: guide e tutorial su come usare una specifica tecnologia, passo per passo, avvalendosi dell’aiuto di immagini e video;
  • Sito e-commerce che vende capi di abbigliamento: guide e tutorial su come indossare determinati capi, su come abbinare i colori o su come riconoscere i tessuti buoni da quelli scadenti.

La lista di esempi potrebbe essere infinita in quanto in ciascun settore merceologico si posso trovare spunti per preparare guide e tutorial utili e avvincenti.

Anche in questo caso vale quanto detto per il blog, ovvero che guide e tutorial ben fatti favoriscono la link building naturale e anche la fidelizzazione; appare però in questo caso ancora più evidente la necessità di “mixare” i contenuti, abbinando il testo a immagini, video, infografiche etc: i confini sono sempre più sottili.

 

CONTENT MARKETING PER SITI E-COMMERCE: CASE STUDY


Anche i case study generano interesse, se presentati nella maniera corretta: i visitatori, soprattutto quelli più diffidenti, spesso cercano episodi di storicità, analisi approfondite, dati attendibili su determinati prodotti, servizi o situazioni. Per questo motivo è importante far rientrare questo tipo di documenti e contenuti testuali in una più ampia strategia di content marketing per siti e-commerce: come si stanno evolvendo i trends di mercato in merito a quel determinato prodotto? Quali utilità diverse ha avuto per differenti persone un determinato servizio, nel corso del tempo? Come il tal marchio ha modificato e implementato la propria offerta negli ultimi 5 anni?

Anche in questo caso, l’effort richiesto per la creazione e la pubblicazione di case study ben organizzate e veritiere non è indifferente, ma dà all’utente, oltre che dei dossier utili, anche un senso percepito di professionalità, competenza, conoscenza del proprio mercato di riferimento e attenzione nei confronti dei consumatori.

Nei prossimi giorni affronteremo gli ultimi due punti rimasti, apparentemente i capisaldi per un’efficace strategia di content marketing per siti e-commerce: le descrizioni e le review e feedback di prodotti e servizi. Non perdetevi il prossimo appuntamento!

08 aprile 2016