Web agency brescia, Realizzazione siti web e App mobile - Ideattiva

Il blog di Ideattiva

Come realizzare un piano di pre-lancio di un sito e-commerce? #2

Come realizzare un piano di pre-lancio di un sito e-commerce? #2

Abbiamo toccato nel precedente articolo i primi due, fondamentali ambiti su cui agire per preparare al meglio il piano di pre-lancio di un sito e-commerce: si trattava del Look & Grafica e del SEO & Copywriting. Vediamo ora gli altri due campi importanti a questo scopo: i Social Media e l’advertising & PPC.

 

Social Media

I social network sono un altro strumento utilissimo che concorre alla realizzazione di un piano di pre-lancio di un sito e-commerce: ma, come tutti gli strumenti, vanno scelti bene e utilizzati al meglio.

 

Quali social media scegliere?

Già in fase di pre-lancio del sito è fondamentale scegliere a quali social network affidarsi: non necessariamente infatti si deve iscrivere la propria attività a tutti i social media, soprattutto se si capisce che non si avranno sufficienti risorse - in termini di tempo e di personale - per aggiornarli e seguirli con frequenza.

Quindi è bene scegliere i social network più adatti alle proprie esigenze: nel caso di un sito e-commerce ad esempio, oltre a Facebook e Twitter che sono quasi d’obbligo data la loro notorietà e versatilità, si può ricorrere all’uso di Pinterest e Instagram, social network che fanno molta leva sulla forza delle immagini.

Per realtà aziendali il cui e-commerce prevede il caricamento di video e tutorial, YouTube può essere lo strumento ideale.

 

Come utilizzare al meglio i social media nella fase di pre-lancio di un sito e-commerce?

Nella situazione oggetto dell’analisi di questo articolo, i social media sono utili soprattutto per due scopi:

  • Generare attrattiva e curiosità: in sintonia con l’area “blog” o “news” di un eventuale sito pre-esistente, i social network rappresentano alcuni degli strumenti ideali per scatenare il fenomeno dell’attrattiva e dell’attesa: pubblicazione di argomenti di interesse del target con accenno al “Great things are going to happen”, uso di hashtag di tendenza, stimolo all’interazione sono metodi che si rivelano efficaci, se seguiti con costanza e analizzati con frequenza. Sì, perché non è detto che la strategia pensata si riveli sul campo come ideale: il compito del social media strategist è di porre attenzione a tutti questi elementi e di intervenire in corsa, in sinergia con il copywriter e il marketing manager;
  • Accrescere la fidelizzazione: attirare nuovi utenti non è sufficiente; bisogna dar loro un motivo per restare con voi. Per questa la strada della fidelizzazione è talvolta più difficile di quella dell’acquisizione, perché per fidelizzare non è consentito commettere errori: qualità dei servizi e della comunicazione, customer care e spirito innovativo sono tre elementi base su cui lavorare per dar vita a rapporti duraturi con i vostri utenti.


Advertising & PPC

Altro studio imprescindibile in fase di pre-lancio di un sito e-commerce è quello relativo all’ambito dell’advertising e delle campagne PPC.

Preparazione della campagna pubblicitaria: gli step

  • Studio approfondito degli obiettivi di visibilità e di pubblicità: nel caso di un e-commerce, soprattutto in fase iniziale, per acquisire nuovi clienti generalmente si punta molto sulle campagne Pay Per Click come Google Adwords e Facebook Ads;
  • Analisi dei competitors: come si muovono i vostri concorrenti in ambito pubblicitario? A quale mezzi fanno ricorso?
  • Analisi delle parole chiave: dato per assodato che nel caso di un e-commerce si faccia prevalentemente ricorso al PPC, la campagna e gli annunci pubblicitari devono essere preparati con cura, scegliendo possibilmente tra le parole chiave con un minor grado di competizione e con trend in crescita;
  • Analisi del budget: per preparare al meglio una campagna PPC è essenziale avere chiarezza sul budget da investire. Questo varia molto da situazione a situazione, ma comunque sia dato un obiettivo di massima è possibile intervenire in qualsiasi momento per modificare a seconda delle esigenze il costo massimo per ogni singola parola chiave e il budget totale.


Tempistiche della campagna pubblicitaria

Anche in questo caso, le modalità e i tempi sono da vagliarsi a seconda della specificità: il piano strategico dell’azione pubblicitaria deve comunque rientrare in un più ampio schema relativo alla fase di pre-lancio del sito.

Le possibilità sono differenti:

  • Bombardamento mediatico: pubblicazione di news sul blog, campagna PPC, uso dei social network in contemporanea in un lasso di tempo ben definito, per dare una forza esplosiva alla vostra strategia di pre-lancio;
  • Fasi che si sovrappongono e susseguono: l’alternativa è prevedere azioni che si sovrappongono solo per determinati giorni, azioni che si interscambiano e azioni che perdurano per tutto il tempo previsto per la fase di pre-lancio, in sottofondo. Un’idea potrebbe essere: social network sempre attivi, newsletter a cadenza settimanale, campagna PPC solo per le prime tre settimane della fase di pre-lancio.


PIANO DI PRE-LANCIO DI UN SITO E-COMMERCE: CONCLUSIONI GENERALI

Con questo articolo si è voluto dare un input generale per capire come gestire al meglio la fase di pre-lancio di un sito e-commerce.

Entrare nel merito di ciascuna singola situazione è estremamente difficile, ma è fondamentale ai fini della preparazione del piano strategico nel concreto: obiettivi, dimensioni, tempi, modalità variano da realtà a realtà.

Per cui consigliamo di farsi aiutare dagli spunti forniti, ma di calarli entro la propria struttura aziendale e di definire al meglio i bisogni intrinsechi insieme ai propri reparti.

Se avete bisogno di una consulenza, contattateci senza impegno!

18 maggio 2016